venerdì 12 febbraio 2016

Posted by Fabio Barbato |


Ingredienti per 4 persone :


1,2 kg di salmone fresco

250 g di yogurt greco

Q.b di sale, pepe nero, olio e.vo, rosmarino e aneto



Passato il periodo del carnevale e dei conseguenti ed innumerevoli dolci fritti è necessario, almeno per il sottoscritto, pensare ad un qualcosa di decisamente più leggero, ma senza nulla togliere al gusto ed al sapore.
Erronaneamente c'è la leggenda metropolitana che il salmone sia un pesce poco adatto a ricette light in quanto considerato un pesce "grasso".
Sbagliato! 
Se lavorato in maniera corretta può essere un'ottima soluzione per un pranzo veloce, a basso apporto calorico e dal sapore fresco ed avvolgente.
Per le dosi che ho indicato l'apporto calorico sarà di poco superiore a 600 Kcal a porzione con 400 g di salmone a porzione ad un costo veramente vantaggioso visto che è facilmete reperire filetti interi di salmone in offerta nella grande distribuzione a prezzi davvero convenienti.
Ora iniziamo la preparazione del nostro piattino foderando una teglia con della carta oleata nella quale andremo a posizionare il filetto di salmone con la pelle rivolta verso l'alto.
Irroriamo e massaggiamo il salmone in maniera delicata con 3/4 cucchiai d'olio e.v.o, sale, pepe nero macinato fresco e aggiungendo un paio di rametti di rosmarino.
Ora sfatiamo anche un altro luogo comune: con il pesce erbe aromatiche legnose come il rosmarino, contrariamente a quanto si possa pensare, sono ottime e conferiscono alla carne un'aroma molto azzeccato.
Inforniamo il tutto a 180° per non più di 10 minuti durante i quali ci dedicheremo alla preparazione della salsa allo yogurt che accompagnerà il filetto di salmone.
Prendiamo lo yogurt greco, io ho scelto quello meno grasso, ma a voi libera scelta, e andiamolo ad emulsionare assieme a 4 cucchiai di olio e.v.o del sale, pepe ed un trito finissimo di qualche ciuffo di profumato aneto.
Lavoriamo con un cucchiaio fino a rendere lo yogurt abbastanza sapido e fluido.
Passati i 10 minuti estraiamo il salmone dal forno e delicatamente stacchiamo la pelle dalla carne che porzioneremo in quattro bei tranci e conserveremo al caldo.
Impostiamo il forno in modalità grill e reiseriamo la placca con solo la pelle del salmone al suo interno per altri 5 minuti in modo da renderla croccante così da aggiungere al nostro piatto, una volta tagliata, delle chips originali.
Ora impiattiamo i tranci di salmone, che dovranno rimanere abbastanza rosei all'interno, assieme ad un generoso cucchiaio di salsa allo yogurt e aneto con una chip croccante di pelle abbrustolita.
Ed ecco che in un quarto d'ora avremo realizzato un piatto saporito, bello a vedersi e soprattutto buono, buonissimo da mangiare in compagnia di un fresco calice di vino bianco.
Alla prossima

FB




1 commenti:

Posta un commento