domenica 5 luglio 2015

Posted by Fabio Barbato |



Ingredienti per 4 persone :


350 g di Riso Maratelli
2 Zucchine
1 Scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco
2 Lt di brodo vegetale 
3 cucchiai di Olio e.v.o
20 foglie di Menta fresca
150 g di Robiola
50 g di Parmigiano grattugiato
Q.b di Sale e Pepe bianco 



Il risotto, aimè, ha la peculiarità di essere un piatto caratteristico delle serate fredde, ma per gli amanti del genere che desiderano gustarlo anche in momenti come questo, di caldo record, oltre alla stra classica insalata di riso, è possibile prepararlo in maniera semplice, ma altresì gustosa e dal retrogusto fresco abbinandolo a verdura di stagione come le zucchine arricchite dal meraviglioso sapore della mentuccia fresca.
In questa ricetta ho deciso di utilizzare un tipo di riso molto particolare, la varietà Maratelli.
Riso semifino che nasce nel vercellese oltre cent'anni fa e tra le sue caratteristiche ha quella di essere semintegrale, di mantenere la cottura perfettamente assieme ad un'aroma di cereale importante e di essere, soprattutto, la qualità di riso più antica di tutta la pianura Padana.
Per preparare quattro porzioni iniziamo con il mettere a soffriggere in una casseruola capace uno scalogno tritato molto finemente in un giro d'olio e.v.o.
Una volta imbiondito lo scalogno tuffiamo nella pentola anche il riso a tostare per qualche minuto, e se utilizzerete come me il Maratelli, vi accorgerete della fragranza di pane meravigliosa che percepirete.
Ora non ci resta che continuare la cottura del nostro risotto incorporando poco alla volta del brodo vegetale bollente fino ad ottenerlo al dente e soprattutto "all'onda" aggiungendoci a metà cottura le zucchine lavate e grattugiate utilizzando i fori più grossi della grattugia di casa ottenendone dei fiammiferi.
Ricordiamoci di regolare di sale e pepe bianco macinato ed una volta terminata la cottura, lontano dal fuoco, passiamo a mantecare il nostro risotto incorporando la Robiola, il Parmigiano grattugiato ed un trito molto molto fino di mentuccia.
Mantechiamo energicamente per qualche istante e lasciamo riposare il tutto per un paio di minuti prima di impiattare e servire il nostro profumatissimo e cremoso risotto accompagnandolo con dell'ottimo Erbaluce fresco segnalandovi la cantina del Roccolo di Mezzomerico in provincia di Novara.
Insomma sapori freschi, ben calibrati e con un occhio alla provenienza.
Mangiare bene dando credito a piccoli produttori locali, oltre ad essere sinonimo di qualità a prezzi ragionevoli, è anche e soprattutto eticamente corretto!

Alla prossima

FB














1 commenti:

Posta un commento