lunedì 14 aprile 2014

Posted by Fabio Barbato |


Ingredienti per 4 persone :

1 Kg di Patate
300 g di Farina 00
150 g di Fontina Valdostana
1 Uovo
30 g di Burro
30 g di Parmigiano grattugiato
Salvia q.b
Sale e Pepe q.b


Gli gnocchi di patate ripieni di fontina sono un delicato, ma altresì sostanzioso primo piatto originario dell'Italia settentrionale adatto ad un pò tutte le stagioni e circostanze.
Per realizzare quattro belle porzioni iniziamo con il mettere a bollire un chilogrammo di patate con tanto di buccia.
Una volta che risulteranno morbide scoliamole e lasciamole raffreddare completamente per poi sbucciarle e ridurle in purea utilizzando uno schiacciapatate o i rebbi di una forchetta.
Sistemiamo la purea ottenuta a forma di fontana su di una spianatoia e all'interno rompiamo un uovo ed incorporiamo la farina per poi amalgamare il tutto cercando di ottenere un impasto liscio e morbido.
Come per altre ricette di gnocchi ho indicato una quantità di farina precisa, ma l'esperienza e l'occhio nel farli sono fondamentali quindi ATTENZIONE!!
Ottenuto il nostro impasto dividiamolo in palline che allungheremo in cordoni da tagliare in gnocchi della dimensione di circa 2 cm.
A questo punto facciamo pressione con un dito su ogni gnocco in modo da creare lo spazio per inserire un cubetto di fontina che avremo precedentemente sbucciato e tagliato.
Accomodiamo per bene la fontina all'interno di ogni gnocco e lavorando con le mani chiudiamo il tutto per bene formando delle palline e continuiamo così fino ad esaurire l'impasto ed il formaggio.
Fatto ciò portiamo ad ebollizione abbondante acqua salata con un giro d'olio e.v.o nella quale metteremo in cottura i nostri gnocchi ripieni, che una volta venuti a galla dopo 2/3 minuti, scoleremo in una padella antiaderente nella quale avremo fatto sciogliere del burro assieme a delle foglie di salvia.
Mantechiamo a fiamma vivace per un minuto ancora spolerando gli gnocchi con abbondante parmigiano grattugiato per poi servirli fumanti.
Un calice di Roero Arneis DOCG, corposo e secco, ed il pranzo o la cena saran serviti.





1 commenti:

Posta un commento