giovedì 10 aprile 2014

Posted by Fabio Barbato |


Ingredienti per 30 Crocchette :
1 Kg di Patate
1 uovo
100 g di Parmigiano grattugiato
Noce moscata q.b
Sale e Pepe q.b
...per la panatura e per friggere :
2 uova
Pangrattato q.b
Olio di semi di Mais q.b


Le crocchette di patate sono un gustosissimo antipasto o contorno amato proprio da tutti, dai più grandi, ma in particolar modo dai bambini.
Sono un piatto di origine francese ed il loro nome deriva da croquer (sgranocchiare) e possono essere preparate di carne, pesce, riso e molti altri ingredienti, ma le più canoniche e conosciute sono sicuramente quelle di patate.
L'importante è che non siano di dimensioni troppo grandi in modo da consentire una cottura uniforme sia nel friggerle in olio che in forno.
Per realizzare una trentina di crocchette iniziamo con il mettere a lessare in acqua salata le patate con tanto di buccia fino a quando non saranno completamente morbide.
Una volta cotte scoliamole e lasciamole intipidire giusto il necessario da poterle sbucciare e ridurre in purea con uno schiacciapatate all'interno di una ciotola.
Aggiungiamo alla purea di patate un uovo, il parmigiano grattugiato e regoliamo di sale, pepe macinato e noce moscata amalgamando il tutto per bene.
A questo punto prendiamo un cucchiaio di impasto al quale daremo una forma cilindrica per poi bagnarlo nelle uova sbattute e successivamente impanarlo nel pangrattato.
Continuiamo così fino ad esaurire tutto l'impasto cercando di non fare delle crocchette troppo grandi così da semplificare la cottura.
Impanate tutte le crocchette poniamo sul fuoco un pentolino profondo con l'olio di semi portandolo ad una temperatura di 180° nel quale le friggeremo fino a quando non si presenteranno dorate e croccanti per poi scolarle su della carta assorbente.
Un'alternativa più salutare al fritto è la cottura al forno dove è possibile cuocere le crocchette ad una temperatura di 200° per circa 20 minuti ottenedo allo stesso modo una panatura fragrante ed invitante.
Preparate le crocchette di patate, scegliete voi il metodo di cottura, regoliamo di sale e lasciamo intiepidire prima di servire o come antipasto/aperitivo o come contorno.
In entrambi i casi il successo sarà praticamente garantito!


1 commenti:

Posta un commento