lunedì 24 febbraio 2014

Posted by Fabio Barbato |


Ingredienti:
150 g di Burro
250 g di Biscotti Digestive
600 g di Formaggio spalmabile
3 uova ( 2 intere + 1 tuorlo)
150 g di zucchero
succo di 1/2 limone
1 cucchiaino di Maizena
100 ml di Panna 
1 cucchiaino di Sale
30 g di Cioccolato fondente


Il Cheesecake è un dolce tipico della tradizione americana, e più precisamente della Grande Mela dove vi risiedono i migliori produttori.
E' una torta caratterizzata dall'uso di formaggio fresco spalmabile, che regala al palato un gusto tutto particolare e una morbidezza incredibile.
Per realizzare questo dolce a stelle e strisce iniziamo col preparare la base della torta foderando uno stampo rotondo a cerniera con della carta da forno.
Versiamo i biscotti Digestive all'interno di un robot da cucina e frulliamoli fino ad ottenerne una farina grossolana nella quale incorporeremo il burro fuso e due cucchiai di zucchero.
Amalgamiamo gli ingredienti fino ad ottenere un impasto che distribuiremo all'interno della teglia foderata comprimendolo per bene e cercando di formare una base compatta con un piccolo accenno di bordo.
Riponiamo la teglia con la base del Cheesecake in frigorifero per un'ora abbondante in modo da farla solidificare.
Nel frattempo versiamo in una terrina il formaggio spalmabile, lo zucchero, il succo di mezzo limone, due uova più un tuorlo, la panna fresca, un cucchiaino di amido di mais e uno di sale ed il cioccolato fondente a scaglie.
Amalgamiamo il tutto con una frusta fino ad ottenere un crema piuttosto morbida e priva di grumi che verseremo all'interno dello stampo contenente la base della torta che nel frattempo si sarà compattata in frigorifero.
Scaldiamo il forno a 180° in modalità ventilata e mettiamola in cottura per un'ora fino a quando non si presenterà gonfia e leggermente brunita.
Una volta cotta estraiamola dal forno e quando si sarà raffreddata completamente, mettiamola in frigorifero per qualche ora ancora prima di servirla decorandola con del cioccolato fondente fuso.
Il Cheesecake è un dolce non elaborato nella preparazione, ma sicuramente lungo nella tempistica, ma il risultato è sempre un successo garantito sia da servire come gustosa merenda a metà pomeriggio, sia da proporre la domenica in un originalissimo ed alternativo brunch.




1 commenti:

Posta un commento