martedì 28 gennaio 2014

Posted by Fabio Barbato |



Ingredienti: 550 g di farina 00, 17 g lievito di birra, 250 g di patate, 250 ml di acqua, 1 pizzico di zucchero, 4 cucchiai di olio e.v.o, sale q.b


Le pagnottelle di patate sono una variante molto gustosa di pane ottime da accompagnare a formaggi o affettati e da utilizzare anche per la classica "scarpetta" per raccogliere il sugo dal piatto.

Come molte ricette che utilizzano la pasta del pane e/o della pizza quella della pagnotta casereccia ha una lievitazione abbastanza lunga, ma grazie all'utilizzo delle patate nell'impasto, garantirà una volta pronta, oltre alla fragranza tipica del prodotto da forno, anche una morbidezza molto gradevole al palato.
Iniziamo la preparazione della ricetta portando ad ebollizione abbondante acqua nella quale metteremo a lessare le patate con tanto di buccia fino a portarle a cottura.
Una volta che risulteranno morbide scoliamole e lasciamole raffreddare completamente per poi pelarle e ridurle in purea utilizzando uno schiacciapatate.
A questo punto su di una spianatoia versiamo la farina 00, che avremo precedentemente setacciato, alla quale uniremo la purea di patate fredda, un pizzico di zucchero che aiuterà la lievitazione, il lievito in polvere e dell'olio e.v.o di qualità. 
Amalgamiamo tutti gli ingredienti versando a "filo", all'interno del composto ottenuto, dell'acqua tiepida salata e lavoriamo l'impasto in maniera energica per almeno 20 minuti fino ad ottenerlo molto elastico, liscio e soffice, quasi molliccio al tatto.
Ora non ci resta che mettere l'impasto a lievitare all'interno di un contenitore capace leggermente unto che copriremo con un canovaccio di cotone pulito che riporremo in un luogo tiepido e al buio, il forno è l'ideale, per almeno 4 ore.
Una volta lievitato l'impasto, che deve almeno raddoppiare di volume, estraiamolo dal contenitore e porzioniamolo in parti grandi poco più di una pallina da tennis considerando che lieviteranno ulteriormente in cottura.
Riponiamo le nostre pagnotte su di una placca foderata con della carta da forno e mettiamole in cottura in forno preriscaldato a 190°/200° in modalità ventilata per 35/40 minuti.
Passato il tempo necessario alla cottura e quando le nostre pagnottelle caserecce avranno ottenuto una bella crosta croccante e leggermente brunita estraiamole dal forno e lasciamole intiepidire cercando di resistere con fatica alla tentazione di assaggiarle immediatamente.
Ecco pronto un metodo economico e genuino di produrre del pane casereccio che si conserverà tranquillamente per 2/3 giorni mantenendo fragranza e morbidezza.


1 commenti:

Posta un commento