mercoledì 29 gennaio 2014

Posted by Fabio Barbato |



Ingredienti: 700 g di stinco di maiale, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 carota, 1/2 bicchiere di vino bianco, 3 patate rosse, 5 cucchiai di olio e.v.o, 2 cucchiaini di semi di finocchio selvatico, 1 rametto di rosmarino fresco, sale e pepe nero q.b


Lo stinco di maiale al forno è un gustosissimo secondo piatto di origine Altoatesine che regala un tocco decisamente rustico alle nostre tavole.
E' una pietanza dal sapore deciso ed intenso che si sposa meravigliosamente con vini rossi dal retrogusto acidulo come un Lambrusco DOCG che grazie alle bollicine sgrassa lo stinco stesso alla perfezione.
Iniziamo col mettere a soffriggere in una casseruola capiente un trito di cipolla, carota e sedano in un giro d'olio e.v.o.
Quando il soffritto incomincerà a prendere colore aggiungiamo lo stinco di maiale a rosolare dopo averlo massaggiato per bene con sale e pepe macinato.
Una volta che lo stinco si sarà sigillato a puntino a fiamma vivace per qualche minuto, sfumiamolo con un mezzo bicchiere di vino bianco secco.
A questo punto togliamo lo stinco dalla casseruola e riponiamolo in una  teglia per poi fargli continuare la sua cottura in forno a 200° in modalità ventilata per almeno 30 minuti avendo l'accortezza ogni 10 minuti di bagnarlo col fondo conservato in precedenza.
Quando mancherà una manciata di minuti alla cottura dello stinco, in una padella antiaderente, mettiamo a rosolare le patate rosse tagliate grossolanamente in un giro d'olio e.v.o.
Una volta che incominceranno a presentare una bella crosticina croccante e dorata, profumiamole con un pizzico di semi di finocchio selvatico e aghi di rosmarino, ricordandoci anche di aggiustarle di sale e pepe.
Terminata la cottura dello stinco lasciamolo riposare in forno spento per qualche attimo mentre finiamo di spadellare le patate che si saranno insaporite a dovere.
Ora non ci resta che impiattare il tutto servendo questa saporita prelibatezza!

0 commenti:

Posta un commento