mercoledì 8 gennaio 2014

Posted by Fabio Barbato |


Ingredienti: 200 g di Paccheri, 300 g di Cozze, 300 g di Vongole, 100 g di anelli di Totano, 15 pomodorini di Pachino, 1 ciuffo di prezzemolo, 2 spicchi d'aglio, 1 cucchiaino di concentrata di pomodoro,3 cucchiai di olio e.v.o, sale, pepe e peperoncino fresco q.b


Gli Schiaffoni, meglio noti come Paccheri, conditi con frutti di mare e Totani sono il classico piatto che correla la semplicità nella preparazione ad un risultato di grande effetto.
La freschezza ed il sapore del pesce, unito alla particolarità del formato della pasta, renderanno questo piatto un sicuro successo a coloro i quali offrirete questo connubio di meraviglie.
Iniziamo con il pulire accuratamente le nostre cozze e con lo spurgare le vongole sotto acqua corrente.
Fatta questa operazione possiamo porre sul fuoco un tegame capiente dove metteremo a soffriggere un spicchio d'aglio in un giro d'olio e.v.o e prezzemolo.
Quando l'olio avrà preso il profumo dell'aglio, tuffiamo nel tegame i mitili e copriamo il tutto con un coperchio in modo da far schiudere questi ultimi.
A questo punto , una volta che cozze e vongole si saranno debitamente aperte, spegniamo il fuoco e separiamo i mitili dai gusci conservando accuratamente il fondo di cottura che si sarà formato.
Portiamo a bollore abbondante acqua salata e mettiamo in cottura i paccheri per circa 15/16 minuti, mentre in un'altra casseruola facciamo soffriggere velocemente un altro spicchio d'aglio in camicia schiacciato con una punta di peperoncino al quale aggiungeremo i nostri frutti di mare sgusciati, gli anelli di Totano, i pomodorini pachino tagliati in quarti ed un cucchiaino di concentrata di pomodoro ricordandoci di aggiustare il tutto di sale e pepe macinato.
Quando la pasta sarà "al dente" scoliamola direttamente nel tegame con il nostro condimento mantecando a fuoco vivo incorporando un mestolino di fondo di cottura di cozze e vongole che abbiamo conservato precedentemente.
Ora non ci resta che impiattare i nostri Schiaffoni dal sapore Piratesco spolverando con del prezzemolo tritato ed eventualmente un giro di olio e.v.o a crudo.
Abbiniamoci magari un calice fresco di Gutturnio dei colli Piacentini ed il botto sarà più che garantito!!
Parola di Pirata!!! AAARRRRRRRR!!!!

3 commenti:

Posta un commento