domenica 8 dicembre 2013

Posted by Fabio Barbato |


Ingredienti: 8 fettine di Manzo, 2 spicchi d'aglio, 1 ciuffo di prezzemolo, 400 ml di passata di pomodoro, 2 cucchiai di capperi, 2 cucchiai di olio e.v.o, sale e pepe macinato q.b


Tra i miei ricordi d'infanzia sicuramente gli involtini al sugo rappresentano un "punto fermo". 
Ricordi di domeniche mattina passate a giocare con mio fratello, mentre dalla cucina affioravano quei profumi, che ogni volta che li riassaporo inevitabilmente mi catapultano indietro di almeno vent'anni, quando il papà era preso nel prepararli.
Una ricetta semplice, non velocissima, ma di sapore e gusto impareggiabili.
Iniziamo con il prendere le fettine di manzo e utilizzando un batticarne cerchiamo di assottiliarle e allargarle per bene fino ad ottenere uno spessore di qualche millimetro.
Fatta questa operazione possiamo condire le fettine di manzo aggiustandole di sale e pepe macinato, qualche lamella sottile di aglio e una spolverata di prezzemolo tritato fresco, per poi arrotolarle nella classica forma d'involtino chiudendole con degli stuzzicadenti.
Preparati gli involtini poniamo sul fuoco una casseruola abbastanza capiente dove metteremo a profumare l'olio e.v.o con uno spicchio d'aglio in camicia schiacciato, i capperi dissalati e del prezzemolo tritato.
Inseriamo anche gli involtini e lasciamoli rosolare per qualche minuto da tutti i lati per aggiungere la passata di pomodoro.
Aggiustiamo nuovamente di sale e pepe la salsa e lasciamo in cottura a fuoco molto dolce per almeno un'oretta.
Chiaro che più staranno in cottura più la carne risulterà tenera, quasi da sfaldarsi.
Passato il tempo necessario non ci resta che servire ed impiattare gli involtini di manzo che avranno conservato al loro interno tutti i sapori e i profumi degli aromi utilizzati per condirli.
Io consiglio di utilizzare abbondante passata di pomodoro in modo da poter utilizzare il sugo per condire anche un fantastico piatto di pasta come primo.
Detto ciò possiamo anche stappare una buona bottiglia di vino rosso, magari un Aglianico, e gustarci un classico piatto della cultura partenopea.
Statev buon!!

1 commenti:

Posta un commento