martedì 3 settembre 2013

Posted by Fabio Barbato |

Ingredienti: 450g di cipolla rossa di Tropea,75ml di aceto balsamico,1bicchiere di cognac,350g di zucchero semolato


Pulite ed affettate quanto più sottilmente possibile le cipolle, copritele con l’aceto balsamico il cognac e metà dello zucchero e lasciatele macerare per almeno 2 ore. Poi passatele in una casseruola e mettetele sul fuoco finché si saranno ben appassite. A questo punto aggiungete l’altra metà di zucchero e portate ad ebollizione e, sempre mescolando bene, fate cuocere finché la composta non risulti ben omogenea.
Per controllare il punto di cottura della marmellata, fate la tradizionale prova del piattino: mettete un cucchiaino di composta sul piatto ed inclinatelo, se non scivola via con facilità, la marmellata è pronta.
Sistematela ancora bollente nei barattoli già preparati e sterilizzati. Chiudete con i tappi e rovesciate i barattoli, copriteli con un canovaccio e lasciateli così fino a quando si saranno raffreddati del tutto.
A questo punto avvolgete i barattoli ormai freddi con dei tovaglioli puliti e metteteli in una pentola, copriteli interamente con acqua fredda e fateli bollire per 20 minuti dall’inizio del primo bollore.
Trascorsi i 20 minuti, spegnete il fuoco, lasciate raffreddare l’acqua, quindi estraete i vasetti, asciugateli e riponeteli in un luogo fresco e buio.
Volendo potete consumare la composta immediatamente, ma vi consiglio – come per tutte le altre marmellate – di consumarla almeno dopo una settimana.

Nota: Consiglio di utilizzare i vasetti piccoli solo per evitare sprechi in quanto, una volta aperto il vasetto, la marmellata di cipolle rosse va consumata tutta entro pochi giorni.

0 commenti:

Posta un commento