domenica 20 marzo 2016

Posted by Fabio Barbato |



Ingredienti per 4 persone :

360 g di Riso Carnaroli
3 Lt di Brodo vegetale
250 g di Cavolo rosso
5 cucchiai di Olio e.v.o
20 g di Burro
40 g di Parmigiano grattugiato
Q.b di Sale, Pepe bianco e Timo fresco


Finalmente la primavera incomincia a fare capolino in maniera neanche troppo velata, almeno nel novarese, e a livello incondizionato si riflette nell'umore e nella voglia di colori e profumi anche in cucina.
Ieri passeggiando tra i banchi del mercato non ho potuto fare a meno di far cadere la mia attenzione sul colore meraviglioso della verza rossa alla quale non ho davvero opposto resistenza immaginandomi già quello che avrei potuto cucinare.
Ed eccomi qui a proporvi un risottino dal colore e sapore tanto delicato quanto facile dal riproporre in questa prima domenica di primavera.
Per realizzare questo risotto iniziamo con la preparazione della crema di cavolo che otterremo andandolo a lavare e a tagliare a julienne piuttosto sottile.
Poniamo sul fuoco una casseruola antiaderente capace con un paio di cucchiai di olio e.v.o all'interno e a fiammo molto dolce mettiamo la julienne di verza a "sudare" regolando di sale e pepe bianco e avendo la cura di coprire la casseruola con un coperchio.
Lasciamo il cavolo in cottura per circa un quarto d'ora, o almeno fino a quando non si intenerisce il necessario per poter passare allo step successivo.
Una volta pronto il cavolo rosso trasferiamolo con l'ascqua di cottura, che si sarà formata grazie al coperchio utilizzato, all'interno di un bicchiere profondo e andiamo a creare una crema piuttosto liscia utilizzando un frullatore ad immersione.
Se la crema risulterà troppo densa possiamo aiutarci aggiungendo un mestolo di brodo vegetale.
A questo punto possiamo iniziare la cottura vera e propria del riso andandolo a tostare in una casseruola antiaderente fino aquando non si presenterà traslucido.
Ora incominciamo ad incorporare del brodo vegetale bollente fino a ricoprire a filo il riso e continuiamo ad aggiungerne ogni qual volta che lo richieda ( insomma come per un normalissimo risotto ).
A metà cottura incorporiamo la crema di cavolo rosso all'interno del tegame e terminiamola continuando con il brodo vegetale ottenendo un delicato color ciclamino pastello.
Una volta al dente il riso, tenete presente che per un carnaroli ci vogliono almeno tra i 17/20 minuti di cottura, togliamo dal fuoco la casseruola e procediamo con la mantecatura aggiungendo una noce di burro ed un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato.
Mantecato il tutto energicamente lasciamo riposare per un paio di minuti prima di impiattare e guarnire il risotto con delle foglioline profumatissime di timo che regaleranno una nota fresca e di contrasto cromatico al piatto finito.
Io l'ho abbinato ad un Franciacorta a temperatura esaltando ulteriormente il mio coloratissimo risotto e lo consiglio vivamente anche a voi.
Con questo credo di avervi, come al solito, detto tutto e vi rimando alla prossima
buona domenica

FB





1 commenti:

Posta un commento