venerdì 22 agosto 2014

Posted by Fabio Barbato |


Ingredienti per 50 tortelli :

300 g di farina 00
3 uova

per il ripieno :

700 g di patate
Q.b Sale e pepe
Q.b Noce moscata
1 Uovo

per friggere :

500 ml di Olio di semi di mais


I tortelli di patate fritti sono un primo piatto tanto sfizioso quanto ricco di sostanza e pieno di gusto utilizzabile anche come finger food durante aperitivi o happy hours.
Insomma una maniera originale per proporre della pasta fresca ripiena!
L'origine di questa ricetta si divide tra la Romagna e la Toscana e ha la caratteristica, credetemi, di non bastare proprio mai, esattamente come le ciliegie.
Uno tira l'altro.....senza sosta!!!
Per realizzare una cinquantina di tortelli iniziamo con il lessare le patate in abbondante acqua per poi ridurle in purea e farle completamente raffreddare ( IMPORTANTISSIMO).
Una volta fredda la purea di patate regoliamola di sale, pepe nero macinato e noce moscata per poi aggiungerci un uovo amalgamando il tutto in modo da ottenere la farcia dei nostri tortelli.
Preparato il ripieno possiamo dedicarci alla preparazione della pasta versando la farina 00 su di una spianatoia nella classica forma a fontana nella quale andremo ad aggiungere le uova rimanenti.
Amalgamiamo uova e farina fino ad ottenere un impasto morbido, liscio ed elastico per poi stenderlo in una sfloglia sottilissima sulla quale posizioneremo la purea di patate porzionata in palline della grandezza di una nocciola.
Ricopriamo il tutto con un'altra sfoglia di pasta fresca e andiamo a sigillare i tortelli facendo attenzione a lasciar fuoriuscire l'aria in eccesso, magari aiutandoci con uno stuzzicadenti praricando dei forellini.
Realizzati i tortelli andiamoli a friggere in abbondante olio di semi bollente per qualche minuto fino ad ottenere un gradevole ed invitante colore dorato.
A questo punto non ci resta che servirli ancora caldi dopo averli regolati di sale.
Un calice di vino bianco secco, magari un Trebbiano, o una birra fresca e possiamo dare il via ad un pranzo/aperitivo con i fiocchi!!
Il sapere della nonna Veda in materia è una ricchezza inestimabile.....Grazie per lo spunto!!



1 commenti:

Posta un commento