giovedì 20 marzo 2014

Posted by Fabio Barbato |


Ingredienti :
250 g di Spaghetti
200 g di Guanciale 
3 uova
70 g di Pecorino Romano DOP grattugiato
Sale e Pepe q.b


La ricetta degli spaghetti alla carbonara ha origini a dir poco combattute. C'è chi l'attribuisce ai carbonari umbri, chi sostiene che l'inventore sia un nobile napoletano, ma quello che fuga ogni diatriba sull'origine è l'assoluta bontà ed il gusto deciso dovuti ad ingredienti semplici, ma altrettanto fantastici.
Altra certezza assoluta è che la carbonara è un piatto tipico del Lazio, e in particolare di Roma dove viene considerato IL piatto tipico per eccellenza.
Fatto questo doveroso preambolo iniziamo la preparazione rompendo e sbattendo all'interno di una terrina due uova intere più un tuorlo assieme ad abbondante Pecorino grattugiato, un pizzico di sale e una macinata generosa di pepe nero.
Nel frattempo tagliamo il guanciale a dadini più o meno regolari e lo mettiamo a soffriggere in una padella antiaderente.
Una volta che il guanciale sarà diventato croccante eliminamo parte del grasso che avrà creato e portiamo a bollore abbondante acqua salata dove metteremo in cottura gli spaghetti, che a mio modo di vedere sono il formato di pasta ideale per questa ricetta.
Quando gli spaghetti risulteranno al dente scoliamoli direttamente nella padella con il guanciale croccante e terminiamo la cottura a fuoco vivace lasciando insaporire per bene il tutto.
A questo punto travasiamo gli spaghetti insaporiti col guanciale nella pentola dove li abbiamo cotti, ovviamente priva di acqua di cottura, e lontano dal fuoco incorporiamo le uova sbattute col pecorino ed il pepe rimestando energicamente.
Le uova in questa maniera si rapprenderanno al punto giusto grazie al calore degli spaghetti appena cotti e non si trasformeranno in una frittata.
Avuta questa piccola, ma significativa accortezza fondamentale per la buona riuscita della carbonara, possiamo impiattare i nostri spaghetti fumanti spolverando con altro Pecorino e pepe macinato al momento.
Ottimo per questa meraviglia di semplicità, manco a dirlo, un calice freschissimo di Frascati Superiore DOCG che grazie ad un profumo delicato e ad un sapore particolarmente morbido e vellutato esalterà anche il sapore ed il profumo della nostra carbonara.


1 commenti:

Posta un commento