giovedì 27 marzo 2014

Posted by Fabio Barbato |



Ingredienti:
500 g di cozze
300 g di pappardelle secche
400 g di fagioli cannellini
1 spicchio d'aglio
1 ciuffo di prezzemolo
olio e.v.o q.b
sale pepe e peperoncino q.b
1 bicchiere di vino bianco secco



La pasta fagioli e cozze rappresenta il matrimonio perfetto tra  i sapori di terra e quelli di mare ed è un abbinamento classico della cucina Campana, ma rivisitato e apprezzato anche in molte altre regioni italiane.
Per realizzare questo fantastico piatto iniziamo con il lessare in pentola a pressione per 40 minuti i fagioli cannellini che avremo lasciato precedentemente a mollo in acqua fredda per almeno 12 ore.
Una volta conclusa questa operazione lasciamo raffreddare i fagioli e nel frattempo facciamo un battuto di prezzemolo, aglio e una punta di peperoncino che metteremo a soffriggere in una casseruola capiente con un giro d'olio e.v.o.
Quando l'olio avrà preso il bouquet di profumi del battuto, aggiungiamo le cozze pulite meticolosamente e sfumiamo con un buon bicchiere di vino bianco secco coprendo la casseruola e attendendo che i mitili si sciudano.
Una volta che le cozze saranno tutte aperte separiamo i molluschi dai gusci conservandone alcuni pieni per la decorazione finale e avendo l'accortezza di conservare anche il fondo di cottura saporito che si sarà formato.
In un'altra casseruola capace mettiamo a soffriggere in un giro d'olio un altro battuto leggero di prezzemolo, aglio e peperoncino per poi aggiungere i mitili precedentemente cotti assieme ai fagioli cannellini lessati.
Dopo avere regolato di sale e pepe nero macinato aggiungiamo nella casseruola anche le pappardelle secche letteralmente rompendole in maniera grossolana ed incorporando il fondo di cottura delle cozze poco alla volta fino a portare a cottura la pasta.
In questo caso io ho utilizzato della pasta all'uovo secca, ma andranno più che bene anche altri formati di pasta come i ditaloni o perchè no degli spaghetti spezzati.
Passato il tempo necessario alla cottura delle pappardelle, circa 4/5 minuti, e ottenuta la consistenza desiderata, a me piace di media densità per esempio, spegniamo il fuoco e serviamo la nostra pasta fagioli fumante decorando con le cozze ancora nel guscio conservate prima ed un freschissimo ciuffetto di prezzemolo.
Dopo avere spolverato con del pepe nero macinato al momento saremo pronti per gustare una prelibatezza senza tempo che consiglio di esaltare oltremodo con un calice freddo di Greco di Tufo.
Semplicemente eccezionale!!


1 commenti:

Posta un commento